Chirurgia plastica

Lipofilling

Lipofilling

Che cos'è

ll lipofilling è una procedura comunemente utilizzata in Chirurgia estetica e ricostruttiva che consiste in un innesto di tessuto autologo, ovvero prelevato dal paziente stesso, per aggiungere volume in alcune regioni del corpo che si desidera rimodellare. Con il lipofilling, il grasso corporeo viene rimosso mediante liposuzione (spesso dall'addome, dai fianchi o dalle gambe) purificato e reinserito in altre parti del corpo per aumentare il volume del seno, dei glutei, per ripristinare i contorni del viso, migliorando l'aspetto attraverso un risultato più naturale, oppure nel trattamento di deformità post-traumatiche, anomalie congenite e ustioni, grazie alle sue proprietà rigenerative. Le aree del corpo dove è possibile eseguire il lipofilling sono:
  • Seno: indicato per donne che desiderano aumentare leggermente il volume del seno senza ricorrere alle protesi o per correggere piccole differenze nella forma, nell'equilibrio o nella posizione della mammella. Il risultato è più naturale sia a livello estetico che a livello di sensazione tattile, e non lascia cicatrici. Inoltre il lipofilling viene eseguito come parte della tecnica oncoplastica per la correzione di difetti e asimmetrie dopo un intervento chirurgico di cancro al seno.
  • Viso: quando i nostri livelli di collagene si esauriscono, la pelle perde la sua elasticità, provocando rughe e rilassamento. Il trasferimento di grasso sul viso produce un notevole effetto di ringiovanimento cutaneo, in quanto migliora i contorni e aiuta a donare volume al viso, in particolare sugli zigomi, le pieghe delle labbra, la bocca, le guance, la regione mandibolare. Questo trattamento offre un rimodellamento del volto più duraturo e naturale rispetto a quello ottenibile con i filler di acido ialuronico.
  • Glutei: il trasferimento di grasso per l'aumento dei glutei contribuisce ad armonizzare la parte centrale del corpo (vita e fianchi) migliorando la forma dei glutei cadenti e piatti, senza l’ausilio di impianti e senza lasciare cicatrici. Per sottoporsi a un lipofilling, il paziente deve avere una scorta di tessuto adiposo sufficiente da poter essere raccolto per l'uso in una o due sessioni di lipofilling. I pazienti molto magri non sono ideali per sottoporsi al lipofilling dei glutei.

Per chi è indicata

Prima dell'intervento il chirurgo plastico valuta le aspettative, lo stile di vita e la storia medica del paziente in modo da escludere eventuali rischi associati al lipofilling. Successivamente il chirurgo identifica le aree da cui è possibile rimuovere il grasso e la regione dove verrà iniettato. I candidati ideali sono pazienti che presentano una certa quantità di tessuto adiposo da prelevare.

L'intervento

Il lipofilling viene effettuato in anestesia locale o sedazione, a seconda della dimensione e dalla posizione dell'area da trattare e la durata dell’intervento oscilla tra 1 e 2 ore. Il grasso viene rimosso dagli strati adiposi più profondi dell'addome, dei glutei, dell'interno cosce o dei fianchi, utilizzando un ago e una siringa speciali con la tecnica della liposuzione ad una bassa potenza di aspirazione. Il grasso viene raccolto in un sistema di filtraggio chiuso (innesto puro). Le cellule adipose rimosse vengono quindi separate dal fluido corporeo attraverso un’apposita centrifuga, lasciando solo il grasso ottimale che può essere utilizzato per il lipofilling.  Le cellule adipose vengono quindi iniettate nell’area prescelta attraverso microcannule. Potrebbe essere necessario ripetere questa procedura più volte a seconda della quantità di grasso che si desidera trasferire. Il volume si ridurrà leggermente man mano che il corpo drenerà il fluido. 

Il post-intervento

Immediatamente dopo il lipofilling l'area trattata può essere gonfia e edematosa, ma il dolore percepito è modesto. Il paziente deve indossare un indumento compressivo laddove è stata eseguita la liposuzione per circa tre settimane, allo scopo di limitare gonfiori, lividi ed evitare asimmetrie e avvallamenti.  Inoltre è importante astenersi da sforzi fisici e attività sportiva per almeno una settimana. Il gonfiore regredisce gradualmente in due settimane dopo l’intervento. Per apprezzare il risultato definitivo bisogna attendere qualche settimana per permettere l’integrazione del trapianto.

Dettagli

Chirurgia oncologica del melanoma

Paolo Nulli

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Milano nel 1995, ha conseguito la specializzazione in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica presso la medesima Università, ove ha conseguito anche il master in Microchirurgia Sperimentale.

Allievo del Prof. Luigi Donati, è stato suo stretto collaboratore nell’attività di ricerca, nella didattica come docente e tutor per il Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Milano, della Scuola di specializzazione in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica e del Master in Chirurgia Estetica “Luigi Donati” oltre che nell’attività chirurgica libero professionale.

Questa esperienza gli ha consentito di collaborare ed apprendere da alcuni tra i più eminenti Maestri della Chirurgia Plastica del panorama internazionale.

È in MultiMedica dal 2005 nel ruolo di Aiuto Corresponsabile.

Vanta un’esperienza ventennale sia per quanto concerne la chirurgia plastica generale (post oncologica ricostruttiva, senologica, postbariatrica) sia per quanto riguarda la chirurgia estetica (rinoplastica, chirurgia estetica del volto, chirurgia estetica mammaria e del body contouring), eseguendo annualmente oltre trecento interventi chirurgici.

È Autore e coautore di quaranta pubblicazioni.

Medicina rigenerativa

Matteo Murolo

Laureato, con lode, in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Milano, si specializza in Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica, presso l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, con pieni voti assoluti e lode. Contemporaneamente frequenta l’Unità Operativa di Chirurgia Plastica dell’Istituto Clinico Humanitas di Milano, diretta dal Prof. Marco Klinger.

Membro della S.I.C.P.R.E. – Società Italiana di Chirurgia Plastica, Ricostruttiva, Rigenerativa ed Estetica.

Ha avuto l’onore di essere tra i Fellow della rinomata Akademikliniken di Stoccolma in Svezia, una delle strutture più grandi al mondo per la Chirurgia Estetica, diretta dal Prof. Per Hedén. Lì ha potuto masterizzare ed approfondire le conoscenze ed abilità nell’ambito della Chirurgia Estetica della mammella, del volto e del rimodellamento corporeo.

Attualmente in servizio presso il Gruppo MultiMedica, esercita l’attività di Chirurgo Plastico occupandosi prevalentemente di chirurgia mammaria ricostruttiva, oncologia cutanea, chirurgia post bariatrica e chirurgia rigenerativa delle ustioni e delle cicatrici. Si occupa altresì di Chirurgia Estetica, con particolare focus su la chirurgia della mammella, delle palpebre, del naso e del body contouring.
Nell’ambito della medicina estetica è specializzato nell’utilizzo di iniettabili come botulino e filler a base di acido ialuronico.

Frequenta in maniera costante numerosi congressi, nazionali e internazionali, in qualità di Speaker e partecipante, e corsi avanzati di formazione.

Autore di numerose pubblicazioni sulle più importanti riviste di Chirurgia Plastica.

Chirurgia del volto

Luca D'Alessandro

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 2000 presso l’Università degli Studi di Pavia e ha poi conseguito la Specializzazione in Chirurgia Plastica all’Università degli Studi di Milano nel 2006.

Dal 2007 ha intrapreso la sua carriera all’Azienda Ospedaliera San Paolo di Milano come Consulente in Chirurgia Plastica e Ricostruttiva e Chirurgia Maxillo-Facciale e come consulente esterno per la chirurgia cranio-facciale dell’ Ospedale San Raffaele e del Policlinico di Milano. Ha poi intrapreso una collaborazione libero-professionale in chirurgia plastica con l’Istituto di cura Città di Pavia e presso l’Ospedale Mellino Mellini di Chiari.

 Attualmente è aiuto presso la U.O. di Chirurgia Plastica del Gruppo MultiMedica.

Si tiene costantemente aggiornato con dei corsi di perfezionamento e aggiornamento.

Ricostruzioni mammarie

Guido Cornegliani

Laureato, con lode, in Medicina e Chirurgia nel 2011 presso l’Università degli Studi di Milano, ha successivamente frequentato la Scuola di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica dell’Università degli Studi di Milano, assistendo prevalentemente l’attività clinica e chirurgica dei fratelli Klinger, specializzandosi nel 2017 con pieni voti assoluti e lode.

Esercita l’attività ospedaliera presso il Gruppo MultiMedica, occupandosi principalmente di chirurgia ricostruttiva della mammella; chirurgia degli esiti di obesità; chirurgia delle cicatrici e delle ustioni; chirurgia oncologica cutanea; chirurgia estetica del volto, del seno, del corpo; medicina e chirurgia rigenerative.

Si occupa di medicina estetica a tutto campo, dal trattamento degli inestetismi e dell’invecchiamento del volto e del corpo, alla gestione delle adiposità localizzate e generalizzate.

Direttore dell’Unità di Chirurgia plastica e Medicina estetica del Gruppo MultiMedica

Fabio Caviggioli

Nella sua carriera, ha frequentato numerosi ospedali milanesi ed esteri per approfondire le principali tematiche della chirurgia plastica: dalle ustioni alla ricostruzione mammaria post-oncologica, cosi come asportazione e ricostruzione di tumori dei tessuti molli.
Ha avuto poi un incarico lavorativo c/o l’Istituto Clinico Humanitas dal 2004 al 2010 come assistente nel reparto di chirurgia plastica, per poi diventare aiuto primo sempre in chirurgia plastica nel Gruppo MultiMedica. Dal 2021 è Direttore dell’U.O. di Chirurgia Plastica del Gruppo MultiMedica di Milano.

Esegue più di 300 interventi chirurgici all’anno riguardanti la chirurgia ricostruttiva senologica, la chirurgia oncologica cutanea, la chirurgia post-bariatrica e la chirurgia estetica.


Laureato in Medicina e Chirurgia c/o l’Università degli Studi dell’Insubria con il massimo dei voti, ha conseguito il diploma di specialità in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica presso l’Università di Milano, sede in cui ha anche conseguito due master universitari (Biomateriali e Ingegneria tessutale e, successivamente, Master in Microchirurgia Sperimentale).

Ha avuto esperienze estere in Francia e negli Stati Uniti.


Nel suo percorso, si è sempre dedicato agli argomenti di ricerca, occupandosi da subito di patologie peculiari come il seno tuberoso. In seguito, ha spostato la sua attenzione sull’impiego di cellule staminali ricavate dal tessuto adiposo, andando a studiare il loro comportamento nelle ustioni e nei processi di cicatrizzazione. Ha approfondito gli studi sull’azione di queste cellule nella sclerodermia. E’ co-autore di un brevetto internazionale per la coltivazione di cellule staminali.


Da esperto in materia, è diventato professore a contratto della scuola di chirurgia plastica dell’Università degli Studi di Milano ed ha ottenuto l’abilitazione a ricoprire il ruolo di professore associato in chirurgia plastica. È docente sia presso la facoltà di medicina che presso la scuola di 
specializzazione in chirurgia plastica di Milano, nonché per la facoltà di Odontoiatria dell’ateneo milanese. È stato anche invited professor presso le università di Barcellona, Monaco e Basilea.

E’ docente c/o l’ICAMP (Scuola Internazionale di Medicina Estetica Pratica).


Partecipa come relatore invitato a numerosi congressi, sia nazionali che internazionali; ha all’attivo più di 140 tra pubblicazioni su riviste indicizzate e numerosi contributi in libri.

Chirurgia oncologica non melanocitaria

Micol Giaccone

Laureata in Medicina e Chirurgia nel 2011 presso l’Università degli Studi di Milano, ha conseguito nello stesso Ateneo la Specializzazione in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica nel 2018. Nello stesso anno, ha seguito un corso di perfezionamento presso la Royal Free London NHS Foundation Trust a Londra.

Dal 2018 al 2019 è stata assegnista di ricerca presso Università degli Studi di Milano, prestando la propria attività presso l’Humanitas Research Hospital, U.O di Chirurgia Plastica diretta dal prof M. Klinger.

Dal 2019 ha intrapreso la sua carriera presso il Gruppo MultiMedica nel ruolo di assistente fino ad oggi.

Si tiene costantemente aggiornata con dei corsi di perfezionamento e aggiornamento.