Chirurgia plastica

Mastoplastica additiva

Mastoplastica additiva

Che cos'è

La mastoplastica additiva è una delle procedure chirurgiche più richieste dalle donne e che comporta un aumento del volume del seno e un miglioramento della forma. Le ragioni per ricorrere ad una mastoplastica additiva sono molteplici. Alcune donne con seno piccolo desiderano avere un corpo più proporzionato, altre ancora desiderano recuperare la pienezza e la compattezza del seno che si è svuotato a causa della gravidanza, dell'allattamento o in seguito ad una brusca perdita di peso. Altre donne contemplano una mastoplastica additiva per ripristinare la simmetria nel caso di seni irregolari o per correggere il seno cadente, anche se i seni con ptosi eccessiva ottengono un risultato migliore aggiungendo una mastopessi (lifting del seno), in associazione con la mastoplastica additiva.

Per chi è indicata

La procedura di mastoplastica additiva è consigliata alle pazienti che godono di buona salute e che presentano un seno piccolo, svuotato o asimmetrico. L’età preferenziale è al termine dello sviluppo delle ghiandole mammarie e del seno, ovvero dopo i 18 anni.

L'intervento

Prima dell’intervento è necessario discutere con la paziente e selezionare la migliore opzione di trattamento disponibile relativa al tipo di incisione, alla scelta della protesi, al suo posizionamento, in funzione dell’anatomia e del risultato che si vuole ottenere. La procedura viene eseguita in sedazione o in anestesia generale, si esegue in day-hospital o al massimo con una notte di ricovero e ha una durata di un 1-2h. L’incisione deve essere minima e si esegue nei punti più nascosti: può essere tracciata attorno al contorno inferiore dell’areola, oppure a livello del solco sottomammario. Il posizionamento della protesi può avvenire a livello sotto-ghiandolare oppure sotto-muscolare.

Il post-intervento

Per i primi giorni dopo l’intervento la paziente avverte una maggiore tensione e sensibilità al seno, accompagnata da una sensazione di calore o prurito. Il seno viene avvolto in un bendaggio protettivo e successivamente si indossa uno speciale reggiseno contenitivo. Spesso vengono posizionati per la prima notte dei drenaggi aspirativi che eliminando i liquidi della tasca creata per la protesi, permettono una ripresa più rapida. Le pazienti possono iniziare a camminare già il giorno dell'intervento, ma per almeno un mese dovrebbero astenersi dallo sforzo fisico, in particolare dal sollevamento di oggetti pesanti. Il rientro al lavoro è previsto dopo una settimana di riposo.

Dettagli

Chirurgia oncologica del melanoma

Paolo Nulli

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Milano nel 1995, ha conseguito la specializzazione in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica presso la medesima Università, ove ha conseguito anche il master in Microchirurgia Sperimentale.

Allievo del Prof. Luigi Donati, è stato suo stretto collaboratore nell’attività di ricerca, nella didattica come docente e tutor per il Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Milano, della Scuola di specializzazione in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica e del Master in Chirurgia Estetica “Luigi Donati” oltre che nell’attività chirurgica libero professionale.

Questa esperienza gli ha consentito di collaborare ed apprendere da alcuni tra i più eminenti Maestri della Chirurgia Plastica del panorama internazionale.

È in MultiMedica dal 2005 nel ruolo di Aiuto Corresponsabile.

Vanta un’esperienza ventennale sia per quanto concerne la chirurgia plastica generale (post oncologica ricostruttiva, senologica, postbariatrica) sia per quanto riguarda la chirurgia estetica (rinoplastica, chirurgia estetica del volto, chirurgia estetica mammaria e del body contouring), eseguendo annualmente oltre trecento interventi chirurgici.

È Autore e coautore di quaranta pubblicazioni.

Medicina rigenerativa

Matteo Murolo

Laureato, con lode, in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Milano, si specializza in Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica, presso l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, con pieni voti assoluti e lode. Contemporaneamente frequenta l’Unità Operativa di Chirurgia Plastica dell’Istituto Clinico Humanitas di Milano, diretta dal Prof. Marco Klinger.

Membro della S.I.C.P.R.E. – Società Italiana di Chirurgia Plastica, Ricostruttiva, Rigenerativa ed Estetica.

Ha avuto l’onore di essere tra i Fellow della rinomata Akademikliniken di Stoccolma in Svezia, una delle strutture più grandi al mondo per la Chirurgia Estetica, diretta dal Prof. Per Hedén. Lì ha potuto masterizzare ed approfondire le conoscenze ed abilità nell’ambito della Chirurgia Estetica della mammella, del volto e del rimodellamento corporeo.

Attualmente in servizio presso il Gruppo MultiMedica, esercita l’attività di Chirurgo Plastico occupandosi prevalentemente di chirurgia mammaria ricostruttiva, oncologia cutanea, chirurgia post bariatrica e chirurgia rigenerativa delle ustioni e delle cicatrici. Si occupa altresì di Chirurgia Estetica, con particolare focus su la chirurgia della mammella, delle palpebre, del naso e del body contouring.
Nell’ambito della medicina estetica è specializzato nell’utilizzo di iniettabili come botulino e filler a base di acido ialuronico.

Frequenta in maniera costante numerosi congressi, nazionali e internazionali, in qualità di Speaker e partecipante, e corsi avanzati di formazione.

Autore di numerose pubblicazioni sulle più importanti riviste di Chirurgia Plastica.

Chirurgia del volto

Luca D'Alessandro

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 2000 presso l’Università degli Studi di Pavia e ha poi conseguito la Specializzazione in Chirurgia Plastica all’Università degli Studi di Milano nel 2006.

Dal 2007 ha intrapreso la sua carriera all’Azienda Ospedaliera San Paolo di Milano come Consulente in Chirurgia Plastica e Ricostruttiva e Chirurgia Maxillo-Facciale e come consulente esterno per la chirurgia cranio-facciale dell’ Ospedale San Raffaele e del Policlinico di Milano. Ha poi intrapreso una collaborazione libero-professionale in chirurgia plastica con l’Istituto di cura Città di Pavia e presso l’Ospedale Mellino Mellini di Chiari.

 Attualmente è aiuto presso la U.O. di Chirurgia Plastica del Gruppo MultiMedica.

Si tiene costantemente aggiornato con dei corsi di perfezionamento e aggiornamento.

Ricostruzioni mammarie

Guido Cornegliani

Laureato, con lode, in Medicina e Chirurgia nel 2011 presso l’Università degli Studi di Milano, ha successivamente frequentato la Scuola di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica dell’Università degli Studi di Milano, assistendo prevalentemente l’attività clinica e chirurgica dei fratelli Klinger, specializzandosi nel 2017 con pieni voti assoluti e lode.

Esercita l’attività ospedaliera presso il Gruppo MultiMedica, occupandosi principalmente di chirurgia ricostruttiva della mammella; chirurgia degli esiti di obesità; chirurgia delle cicatrici e delle ustioni; chirurgia oncologica cutanea; chirurgia estetica del volto, del seno, del corpo; medicina e chirurgia rigenerative.

Si occupa di medicina estetica a tutto campo, dal trattamento degli inestetismi e dell’invecchiamento del volto e del corpo, alla gestione delle adiposità localizzate e generalizzate.

Direttore dell’Unità di Chirurgia plastica e Medicina estetica del Gruppo MultiMedica

Fabio Caviggioli

Nella sua carriera, ha frequentato numerosi ospedali milanesi ed esteri per approfondire le principali tematiche della chirurgia plastica: dalle ustioni alla ricostruzione mammaria post-oncologica, cosi come asportazione e ricostruzione di tumori dei tessuti molli.
Ha avuto poi un incarico lavorativo c/o l’Istituto Clinico Humanitas dal 2004 al 2010 come assistente nel reparto di chirurgia plastica, per poi diventare aiuto primo sempre in chirurgia plastica nel Gruppo MultiMedica. Dal 2021 è Direttore dell’U.O. di Chirurgia Plastica del Gruppo MultiMedica di Milano.

Esegue più di 300 interventi chirurgici all’anno riguardanti la chirurgia ricostruttiva senologica, la chirurgia oncologica cutanea, la chirurgia post-bariatrica e la chirurgia estetica.


Laureato in Medicina e Chirurgia c/o l’Università degli Studi dell’Insubria con il massimo dei voti, ha conseguito il diploma di specialità in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica presso l’Università di Milano, sede in cui ha anche conseguito due master universitari (Biomateriali e Ingegneria tessutale e, successivamente, Master in Microchirurgia Sperimentale).

Ha avuto esperienze estere in Francia e negli Stati Uniti.


Nel suo percorso, si è sempre dedicato agli argomenti di ricerca, occupandosi da subito di patologie peculiari come il seno tuberoso. In seguito, ha spostato la sua attenzione sull’impiego di cellule staminali ricavate dal tessuto adiposo, andando a studiare il loro comportamento nelle ustioni e nei processi di cicatrizzazione. Ha approfondito gli studi sull’azione di queste cellule nella sclerodermia. E’ co-autore di un brevetto internazionale per la coltivazione di cellule staminali.


Da esperto in materia, è diventato professore a contratto della scuola di chirurgia plastica dell’Università degli Studi di Milano ed ha ottenuto l’abilitazione a ricoprire il ruolo di professore associato in chirurgia plastica. È docente sia presso la facoltà di medicina che presso la scuola di 
specializzazione in chirurgia plastica di Milano, nonché per la facoltà di Odontoiatria dell’ateneo milanese. È stato anche invited professor presso le università di Barcellona, Monaco e Basilea.

E’ docente c/o l’ICAMP (Scuola Internazionale di Medicina Estetica Pratica).


Partecipa come relatore invitato a numerosi congressi, sia nazionali che internazionali; ha all’attivo più di 140 tra pubblicazioni su riviste indicizzate e numerosi contributi in libri.

Chirurgia oncologica non melanocitaria

Micol Giaccone

Laureata in Medicina e Chirurgia nel 2011 presso l’Università degli Studi di Milano, ha conseguito nello stesso Ateneo la Specializzazione in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica nel 2018. Nello stesso anno, ha seguito un corso di perfezionamento presso la Royal Free London NHS Foundation Trust a Londra.

Dal 2018 al 2019 è stata assegnista di ricerca presso Università degli Studi di Milano, prestando la propria attività presso l’Humanitas Research Hospital, U.O di Chirurgia Plastica diretta dal prof M. Klinger.

Dal 2019 ha intrapreso la sua carriera presso il Gruppo MultiMedica nel ruolo di assistente fino ad oggi.

Si tiene costantemente aggiornata con dei corsi di perfezionamento e aggiornamento.